Home » Uncategorized » Industria farmaceutica in Italia: presenza regionale ed indotto

Industria farmaceutica in Italia: presenza regionale ed indotto

Dai dati raccolti su base ISTAT pubblicati da Farmindustria, le aziende farmacutiche risultano così distribuite su base regionale:

LOMBARDIA: 28.000 addetti, prima regione farmaceutica italiana, e 18.000 addetti nell’indotto (chimica, meccanica,carta)

VENETO: 3000 addetti, 7000 nell’indotto (meccanica,chimica, imballaggi)

PIEMONTE E LIGURIA: 2000 addetti, 7000 nell’indotto (meccanica,chimica,imballaggi)

EMILIA ROMAGNA: 3600 addetti, 7000 nell’indotto (meccanica,chimica,vetro). A Parma 3° settore per export

TOSCANA: 7000 addetti, 4000 nell’indotto (vetro,chimica)

MARCHE: 2900 addetti diretti e nell’indotto. Ad Ancona produzione esportata in oltre 40 paesi. Ad Ascoli Piceno 70% dell’ export manifatturiero.

ABRUZZO: 1400 addetti (100 in R&S) ed altrettanti nell’indotto

LAZIO: 16.000 addetti, 47% export regionale (87% dell’export hi-tech). 6000 addetti nell’indotto (chimica, imballaggi)

CAMPANIA: 900 addetti e 3000 nell’indotto

PUGLIA:Centri di eccellenza di alcuni gruppi internazionali ( 3000 addetti diretti e nell’indotto). A Bari e Brindisi, 25% dell’export manifatturiero

SICILIA: Circa 1000 addetti e 2500 nell’indotto. 14% dell’export manifatturiero nella provincia di Catania

Fonte Farmindustria

Elettra Nunziante

Visita anche il mio profilo LinkedIn

Recent Comments

    Aggiornati via email

    Inserisci la tua email per ricevere la notifica sulle nuove pubblicazioni

    Archives